Metodi di consulto divinatorio

Esistono numerosi metodi di consulto divinatorio nel mondo della cartomanzia, ovviamente le possibilità di accedere alle varianti maggiori sono ideali per chi credere veramente in quest’arte divinatoria. Di solito i metodi di consulto più utilizzati nel mondo dei tarocchi sono quelli descritti in questo articolo.
Il più popolare è il metodo zingaresco, ovvero quello utilizzato dalla maggior parte dei cartomanti professionisti. Uno studio che utilizza sia gli arcani maggiori che gli arcani minori, dove l’esperto non fa altro che mescolare gli arcani e fa spezzare il mazzo al cliente con la mano sinistra.
Successivamente vengono calcolate le prime venti carte e si scartano le altre, quelle selezionate si uniscono agli arcani maggiori e si mescolano nuovamente a questo punto il cartomante consegna il mazzo al consultante che le taglia e le distribuisce. Il cartomante non farà altro che riunire i mucchietti di carte ( teoricamente sei) partendo dal numero 1 e disponendo le carte sempre da destra a sinistra coperte in sei file di sette carte ciascuna.

 

899.04.20.99

meno di 1 euro al minuto da tutti i cellulari

 

 

Nella maggior parte dei casi se il cliente che ha richiesto il consulto è maschio, potrebbe essere rappresentato dalla figura del matto, del bagatto o dell’imperatore. Mentre la Papessa o l’Imperatrice rappresentano la donna.
Un altro metodo molto popolare nel mondo dei tarocchi è il gioco delle tre carte, per questo metodo si usano solo tre arcani quindi si ritirano degli arcani maggiori per le lame del matto, del bagatto o della papessa e si mescolano sino a quando non si è in grado di riconoscerle.
Infatti, le carte prescelte si mettono sul tavolo e si dispongono in maniera classica, inoltre si dovrà chiedere al cliente di pensare intensamente alla domanda scegliendo una carta, quella prescelta sarà la risposta al quesito richiesto, che cosa desiderare di meglio per ottenere dei vantaggi unici?